Intelligenza Artificiale e Design: i 5 punti chiave per un sito efficace oggi

Questo è a pieno titolo l’anno in cui aggiornare l’aspetto e le funzionalità del proprio sito Web è necessario per due aspetti critici: conformità legale e forte innalzamento dell’interazione tra brand e pubblico.

Aggiornare? E perché?

Sono molte le aziende che hanno creato il proprio sito molti anni fa e da allora hanno apportate poche modifiche, se non nessuna. Un sito andrebbe invece rinfrescato in continuazione per restare al veloce passo dei tempi e per integrare nuove forme di pagamento o innovative modalità di interazione con i suoi visitatori.

Nelle prossime righe vediamo assieme alcune direzioni su cui è utile lavorare.

1. Sicurezza dei dati degli utenti

La privacy è un tema che scotta, specie in Italia, e da quest’anno la sicurezza sarà sempre più una delle principali preoccupazioni dei visitatori del tuo sito web, soprattutto se il tuo sito richiede loro di fornire informazioni personali o finanziarie. I tuoi utenti saranno particolarmente cauti su come funziona l’interazione con il tuo sito.

In minima parte, dovresti utilizzare il certificato di navigazione sicura HTTPS per proteggere sia le transazioni online riservate che i moduli di richiesta di informazioni / di contatto o iscrizione alla newsletter. Ma è anche vero che oggi gli utenti si aspettano una navigazione affidabile su qualsiasi pagina web visitata, quindi assicurati che tutte le tue pagine abbiano certificati aggiornati.

Inoltre, lo scorso 25 maggio è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati degli utenti online. Il GDPR (General Data Protection Regulation) è infatti una nuova normativa europea in materia di trattamento dei dati personali che sostituisce l’ex legge 196/2003 in Italia ed è valida in tutti i Paesi membri dell’Unione Europea.

Le multe per chi non adempie correttamente alle nuove regole partono da un minimo del 4% del fatturato registrato l’anno precedente fino a 20 milioni di euro nelle violazioni più gravi e ripetute. Essere compliance è quindi più che doveroso (qui puoi approfondire).

2. Design che va oltre il desktop e il mobile

Ci stiamo aprendo a tecnologie più avanzate che vanno oltre al “semplice” concetto di dispositivo utilizzato per la fruizione di un sito (desktop, smartphone o tablet). Stiamo iniziando a utilizzare metodi di navigazione e di ricerca che fino a qualche tempo fa non erano minimamente contemplati, come ad esempio la ricerca vocale.

Ecco perché, adesso, un buon lavoro di web design non si limita più tanto alla creazione di un sito web godibile e usabile, ma lavora piuttosto sulla costruzione di un “viaggio” che ruoti attorno a tutti i modi in cui un brand possa interagire con i suoi clienti.

Ad esempio, una delle grandi novità che comincia a prendere piede – timidamente anche dalle nostre parti – è l’intelligenza artificiale (AI), che viene impiegata per progettare e costruire un vero e proprio “viaggio di acquisto” per l’utente in base alle sue esperienze pregresse e alle abitudini di acquisto. È quindi evidente come la personalizzazione dei contenuti one-to-one diventerà sempre più il fulcro di ogni campagna efficace basata su un sito web.

3. Intelligenza Artificiale

Ma cos’è esattamente l’Intelligenza Artificiale?

Come accennato in questo articolo, l’intelligenza artificiale è uno degli strumenti che maggiormente stanno prendendo piede tra le nuove tecnologie per il marketing e la comunicazione.

Si tratta della naturale evoluzione cognitiva della tecnologia che studia come macchine e nuove tecnologie saranno in grado di riprodurre artificialmente un’intelligenza umana e assumere comportamenti “razionali”, dando risposte e compiendo decisioni basandosi sull’interazione con le persone o con un contesto logico/fisico.

Vuoi un esempio?
Facebook Bot per Messenger è un software programmato per interagire e comunicare in tempo reale con le persone su Messenger e ha un comportamento simile, nei modi e nei tempi, a quello umano.

Questo bot è in grado di creare una conversazione con un essere umano basata sul deep-learning, la tecnologia d’apprendimento automatico nata a partire dallo studio sul funzionamento dei nostri neuroni. Il bot dovrebbe arrivare a comprendere il linguaggio e apprendere costantemente dalle interazioni, diventando man mano sempre più intelligente.

L’obiettivo di Facebook è sviluppare un’intelligenza artificiale in grado di comprendere ed interpretare alla perfezione quello che gli utenti digitano su Messenger, offrendo alle aziende un ottimo strumento per la customer care, come ad esempio l’assistenza negli acquisti online. Una sorta di anello di congiunzione tra cliente e azienda.

È molto probabile che d’ora in avanti l’intelligenza artificiale, in genere sotto forma di chatbot, venga incorporata in molti siti Web aziendali. Ancora una volta, l’obiettivo è quello di rendere l’esperienza del cliente sul tuo sito web sempre più corrispondente alle sue esigenze, e quindi maggiormente utile.

4. Video incorporati

I dati di analisi confermano: almeno il 60% dei visitatori di un sito web farà click su un video, se presente.

La potenza comunicativa dei video è ormai più che nota, tant’è che hanno più valore e appeal rispetto a qualsiasi testo o immagine che avresti potuto utilizzare in precedenza. Inoltre, l’impiego dei video per la comunicazione marketing è uno dei modi più semplici ed efficaci per coinvolgere i visitatori del tuo sito a un livello emotivo importante. Ecco perché è importante assicurarsi che il tuo video sia divertente o commovente o estremamente utile.

I siti con video incorporati hanno percentuali di click, di coinvolgimento e di conversione più elevati.

5. Conformità alle disabilità

Sebbene non sia un argomento di punta, è più che giusto soffermarsi anche sul migliorare l’accessibilità del tuo sito per una più ampia varietà di persone con disabilità, come ad esempio chi soffre di ipovisione, difficoltà di apprendimento o restrizioni del linguaggio.

Gli interventi in questo caso sono delicati e meritano una riflessione a parte, che farò in un prossimo articolo.

Questi 5 aspetti sono solamente la punta dell’iceberg dei cambiamenti che stanno per coinvolgere il Web design nel prossimo futuro.

L’integrazione del comando vocale, le micro-interazioni one-to-one e l’intelligenza artificiale sono all’orizzonte, cosa che suscita la domanda più grande: il tuo sito web è pronto per affrontare novità di tale portata?

Questo potrebbe essere il momento in cui ti dovrai occupare di questi grandi temi, se non vuoi rischiare di perdere forti opportunità.

Se desideri saperne di più, contattaci!

Commenti