Come misurare ROI della tua strategia di Marketing B2B

Digital Followers - come calcolare il roi
Tempo di lettura: 4 minuti

“Metà del denaro che spendo in pubblicità è sprecato, e il guaio è che non so quale metà sia.”
JOHN WANAMAKER, commerciante e politico statunitense.

Una frase provocatoria che piace ripetere ai direttori marketing di tutto il mondo ma che, per nostra fortuna, non vale quando abbiamo a che fare con il Web Marketing, che ci permette di misurare e tracciare tutte le azioni svolte e i loro ritorni a livello economico.

Ma non è così semplice, specie quando parliamo del cosiddetto “marketing dei contenuti”: blog, news, video, social, newsletter, approfondimenti, gallery fotografiche… tutto molto bello, tutto molto utile, tutto finalmente sempre più diffuso anche tra le aziende B2B (Business to Business).

Eppure, eppure, sebbene la popolarità del Content marketing (= marketing dei contenuti) continui ad aumentare, il 47% delle aziende ammette di non misurare il ROI (Ritorno dell’investimento) di questo genere di attività. E questo è un gran peccato, perché la creazione di contenuti richiede una grande quantità di tempo e di energie, ecco perché “dimenticare” di misurare quanto profitto ne otteniamo è uno degli errori più grossolani che potresti commettere.

Ma non ti preoccupare.

Nelle prossime righe parleremo di come e perché rendere la misurazione del ROI parte integrante delle tue campagne di marketing B2B; vedremo quali sono i fattori di misurazione più importanti e come fare per misurare il ROI del tuo “marketing dei contenuti”.

Perché misurare il ROI è cosa buona e giusta

ROI è l’acronimo di “Return on Investment” che tradotto dall’inglese risulta come “Ritorno sull’investimento”. In sostanza ti serve per capire quanto il capitale investito in campagna pubblicitarie ritorna in termini di reddito o di obiettivi prefissati.

Con “tutto quello che c’è da fare in azienda”, è facile capire perché spesso ci si ritrovi ad essere troppo presi, sacrificando l’elemento cruciale della misurazione del ROI. Ciò nonostante, monitorare e misurare il ROI del content marketing giustifica il tempo e le risorse che stai mettendo a disposizione per la creazione di contenuti come news nel sito, gestione del blog aziendale, gestione delle pagine social su Facebook e Instagram, magari anche la realizzazione di video per un canale su YouTube e così via.

Calcolo del ROI

Il ROI è per definizione un indicatore di performance utilizzato per misurare la redditività del capitale investito dall’impresa in un’attività di marketing o di comunicazione. Vista la quantità di variabili possibili, non può essere uguale per tutti. Le campagne possono avere diversi obiettivi, come per esempio acquisire nuovi clienti, aumentare il fatturato o generare affezionamento e riconoscibilità del brand.

La formula per calcolare il ROI è questa:

ROI = Utile derivato / Capitale investito

Se misuri correttamente quanto le singole attività di Content Marketing ti stanno facendo “guadagnare” (e parliamo anche e soprattutto in termini di visibilità e diffusione del tuo Brand), saprai che cosa è giusto portare avanti e quindi mantenere all’interno delle tue strategie di marketing, cosa potresti migliorare e addirittura cosa potresti abbandonare.

Facciamo un esempio. Stai impegnando alcune risorse per mantenere attivo il blog aziendale all’interno del tuo sito. Sei contento: ogni settimana un nuovo articolo! Tuttavia, misurando i risultati del blog in termini di visitatori, lettori, condivisioni, ecc, potresti accorgerti che quasi nessuno sta seguendo i tuoi contenuti. Questo non significa per forza di cose che non sono contenuti validi, ma forse non li stai comunicando o promuovendo nel modo giusto, oppure il loro messaggio non è interessante per il tuo pubblico di destinatari.

In pratica

Prima d’iniziare un progetto di Web/Social Marketing chiediti:

  • Qual è il budget che ho a disposizione?
  • Quanto mi costano i mezzi e le persone che ci lavoreranno?
  • Cosa mi aspetto di ottenere di concreto?
  • Pensa a un obiettivo concreto.
  • Stabilisci un tempo entro il quale chiudere il progetto e tirare le somme.
  • Stabilisci dei momenti intermedi in cui misurare ciò che sta accadendo.

Monitorando il ROI, sarai in grado di avere un’idea chiara di quanto hai speso per il content marketing e quanti nuovi clienti sono stati generati come risultato. Ci sono vari aspetti da analizzare dal monitoraggio dei dati relativi al ROI, come ad esempio quali canali ti portano effettivamente nuovi potenziali clienti e se stai investendo abbastanza su una particolare strategia di marketing.

Calcolare il ritorno di investimento delle tue attività di marketing può essere complesso, ma è l’unico metodo per sapere se quello che stai facendo è davvero utile per il tuo business o meno.

Per approfondire, non esitare a contattare la nostra agenzia marketing >

Commenti

Come misurare ROI della tua strategia di Marketing B2B