Ho davvero bisogno di un buon logo? Gli studi dicono di Sì

Tempo di lettura: 4 minuti

“Ho davvero bisogno di un logo professionale per la mia piccola impresa? Sto solo iniziando. Posso farlo disegnare da mio cugino.”

Questa è una domanda che si sente più spesso di quanto si vorrebbe. Ossia più spesso di zero.

La risposta? Il cugino no.

È proprio perché “stai solo iniziando”, che devi partire col piede giusto. E un logo che esprime cura e professionalità è un ottimo punto di partenza, dato che è il primo elemento che ti riguarda che i tuoi potenziali clienti incontreranno.

In questo articolo rispondiamo all’annosa questione: perché pagare un logo professionale e non farselo fare da tuo cugino in cambio di una pizza?

Quando ben progettato e utilizzato in modo coerente, un logo contribuisce a dare forma a ciò che i tuoi clienti pensano della tua attività. Ricorda loro le interazioni positive che hanno avuto con te (augurandosi che siano positive, giusto?), e può persino incoraggiarle a pensare e ad agire in modo diverso rispetto a prima.

Ora so che ti stai chiedendo “ma com’è possibile?”

Vediamo di rispondere citando i risultati di alcune interessanti ricerche di analisi svolte su gruppi di consumatori.

Uno studio condotto da HKUST Business School ha rilevato che loghi e brand hanno un effetto di “imprinting a breve termine” sui consumatori. L’effetto si verifica anche quando i consumatori non sono davvero consapevoli di aver visto i loghi. Ecco come ha descritto questo studio il Financial Times:

“L’esperimento si è svolto in questo modo: una parte dei partecipanti è stata esposta a loghi e slogan di brand legati allo shopping di un certo livello; l’altro gruppo di partecipanti è stato invece esposto a loghi e slogan di brand legati al risparmio.

Successivamente, in un compito apparentemente non correlato, ai partecipanti è stato chiesto quanto sarebbero disposti a spendere per fare degli acquisti. Ed ecco il punto: i partecipanti al test che erano stati esposti a loghi di brand legati allo shopping di livello hanno affermato che avrebbero speso di più. L’altro gruppo, ha confermato invece che avrebbe di certo speso meno, per risparmiare…”.

È interessante notare che, quando venivano mostrati slogan di Brand anziché loghi, l’effetto era contrario. Ossia, nel caso di uno slogan, i partecipanti erano ben consapevoli che si trattava “di pubblicità”, e quindi hanno reagito facendo il contrario. I loghi non hanno questo effetto. I loghi, dimostra lo studio, sono percepiti più come un’”arte di sfondo” che può cambiare le percezioni dei clienti.

La suggestione è un’arma potentissima. Pensa a quanti messaggi impliciti puoi inserire dentro a un logo studiato in modo impeccabile.

Questi risultati sono simili a uno studio condotto da Fitzsimons e Chartrand, condotto per valutare se vedere un logo avrebbe cambiato il modo in cui le persone si comportavano in situazioni non legate agli acquisti.

Ecco come si è svolta l’analisi.

Ad alcuni partecipanti è stato mostrato un logo Apple (Apple è ben noto come un marchio “creativo” con tanto di slogan “Think Different”); ad altri partecipanti è stato mostrato un logo IBM (IBM è conosciuto come scelta sicura e tradizionale, non creativa).

Successivamente, in modo all’apparenza non legato alla prima fase dell’analisi, è stato loro chiesto di completare un test di creatività standard. Il risultato? Coloro che erano stati sottoposti al logo Apple, hanno ottenuto risultati migliori durante il test.

E adesso come puoi usare queste informazioni a tuo vantaggio?

Poiché il tuo logo rappresenta la tua attività e le idee che la tua azienda intende diffondere, ora sai che un buon logo può agire da scorciatoia e aiutare i clienti a comportarsi in un certo modo quando hanno a che fare con te.

Il primo passo è: ottenere un ottimo design del logo. Che forse forse vale un tantino di più di una pizza al cugino. Non trovi? 😉

E poi chi lo sa. Magari un giorno un team di accademici potrebbe studiare il tuo logo e gli effetti positivi che ha sui tuoi clienti, prendendolo come esempio di una piccola-media realtà che ci ha visto bene.

Commenti

Ho davvero bisogno di un buon logo? Gli studi dicono di Sì