Perché i tuoi contenuti non ricevono traffico dalle ricerche Google?

Traffico Google - Digital Followers

Circa il 91% dei contenuti online non riceve traffico organico dalla ricerca di Google, secondo una recente ricerca.

Il report, pubblicato da Ahrefs, si basa su un’analisi di oltre 920 milioni di pagine web. Gli analisti hanno utilizzato lo strumento “Content Explorer” per determinare quante di queste pagine ricevono visite organiche da Google o perché non ottengono traffico di ricerca.

Circa il 90,88% delle pagine web esaminate non riceve traffico di ricerca di Google e il 4,5% riceve meno di 10 visite al mese tramite Google.

Solo lo 0,30% delle pagine web esaminate riceve più di 1.000 visite dalla ricerca di Google ogni mese.

Perché la maggior parte dei contenuti non riceve traffico organico dalla ricerca di Google?

In parte questo può essere dovuto al fatto che molte pagine non vengono linkate da altri siti.

Tra i fattori SEO (Search Engine Optimization) più importanti per il posizionamento di una pagina web sui motori di ricerca troviamo infatti il numero, la tipologia e la qualità dei link che la pagina riceve, in particolare dei backlink o inbound link.

I backlink sono i link che un sito riceve da un altro sito, o blog, o shop, o social. Tramite i backlink il sito ottiene una certa “nota di valore” dalla pagina da cui parte il link. È come una raccomandazione: se ti linko, è perché ritengo che il tuo contenuto sia valido, magari perché integra il mio.

Pensa ad esempio quante volte ti capita di leggere online un articolo che rimanda a un approfondimento su Wikipedia. L’autore dell’articolo ha inserito quel link perché si fida di Wikipedia, e sa che quel link aggiungerà valore al suo contenuto.

Circa il 55% delle pagine web non ha nessun sito che “le raccomandi” tramite un link e, a sua volta, il 30% ha tre o meno link che puntano verso altri siti, è emerso dall’analisi.

Poca rete, insomma, poco dialogo tra sito e sito.

Tuttavia, i backlink non sono l’unica causa. Molte pagine sono linkate da 10 o più altri siti (o meglio, domini), ma non ricevono comunque traffico organico dalla ricerca di Google.

Dopo aver rivisto manualmente alcune di queste pagine che presentano un certo numero di link ma che tuttavia non mostrano traffico di ricerca, gli analisti hanno notato due tendenze: molti adottano tattiche di link building scorrette che possono essere penalizzate da Google e/o riempiono il proprio sito di argomenti con basso volume di ricerca.

Approfondiremo presto alcune di queste tattiche scorrette e vedremo come rintracciare argomenti validi (i cosiddetti “hot topic”) per cavalcare il flusso di ricerche online che, in un dato momento, può generare il maggior volume di traffico verso il proprio sito. Stay Tuned!

Fonte: Ahrefs

Commenti