Qual è la vera storia della celebre fotografia di Steve Jobs?

Fotografia famosa Steve Jobs - Digital Followers

Albert Watson è un fotografo scozzese premiato e ampiamente conosciuto per i suoi ritratti iconografici di celebrità.

Probabilmente il suo ritratto più famoso è lo scatto del 2006 di Steve Jobs, uno scatto che abbiamo visto ovunque, dalla stampa a Internet. È stato utilizzato sulla copertina della biografia di Steve Jobs scritta da Walter Isaacson, e soprattutto è l’immagine che nel 2011 Apple ha scelto per comunicare al mondo la scomparsa del grande imprenditore, informatico e inventore statunitense.

Vale davvero la pena regalarci 2 minuti del nostro tempo e guardare questo video di Profoto (sottotitolato in italiano), in cui lo stesso Albert Watson racconta la vera storia dietro a questa famosissima fotografia.

Appena arrivato in sede, come prima cosa, l’agente di Steve Jobs disse a Watson: “Volevo solo avvisarla, Steve odia i fotografi”.

Watson, fotografo navigato, se l’è giocata davvero bene, utilizzando un pizzico di psicologia inversa per far sentire Steve Jobs a suo agio e ben disposto verso la fotocamera.

Ecco come è andata:

Dopo lo scatto, Steve Jobs disse a Watson “Probabilmente è la migliore foto che mi abbiano mai fatto”. Quando Jobs scomparve, Tim Cook chiamò Watson e gli disse che aveva bisogno di quella foto. Perché? Perché era stata la sua preferita in assoluto.

Fonte video: Profoto

Commenti